13 gennaio 2015 9:30 am • Pubblicato da 1 Commento

Sai che puoi regalare un bel sorriso al tuo bambino ancora prima che nasca?

La salute dei denti dei bambini inizia in gravidanza. Dott. Massimiliano Lombardo Dentista Bergamo Specialista Ortodonzia

prevenzione denti gravidanza dott. massimiliano lombardo dentista bergamo

La gravidanza, nonostante le difficoltà, non ha un effetto diretto sulle malattie dei denti e della bocca, non fa cariare i denti e non fa ammalare le gengive.

Non in una bocca sana!

I problemi esistono già prima del concepimento, talvolta sconosciuti ma troppo spesso sottovalutati, e peggiorano durante la gravidanza.

Sia la carie dentale sia le malattie delle gengive son causate dalla placca batterica, quella sostanza biancastra aderente ai denti che si accumula sui denti che non sono spazzolati bene.

Più placca è presente, soprattutto se nascosta in profondità nelle tasche ossee, più è “vecchia”, cioè da più tempo è accumulata, e più è dannosa.

Perché durante la gravidanza i denti si ammalano più facilmente?

I cambiamenti ormonali che avvengono in gravidanza rendono le gengive più sensibili all’infiammazione e al sanguinamento e favoriscono le gengiviti: la gengivite fa ammalare la bocca più velocemente in una donna gravida.

Inoltre la diminuzione della saliva favorisce la carie dei denti.

È importante curare i denti prima della gravidanza?

È molto importante arrivare alla gravidanza con la bocca, i denti e le gengive nelle migliori condizioni possibili perché

  1. durante la gestazione lo stato di salute generale della mamma può rendere difficili le cure dentarie;
  2. un’igiene orale scarsa, la presenza di tartaro o di otturazioni o di protesi fatte male amplifica e peggiora la situazione;
  3. durante i primi 3 mesi di gravidanza è meglio evitare radiografie necessarie per la diagnosi e la cura di queste malattie;
  4. è meglio non prendere farmaci talvolta indispensabili per il dolore o per combattere un’infezione dell’osso;
  5. la modifica dell’alimentazione con una maggiore assunzione di cibi e bevande zuccherate è l’ambiente ideale per la carie;
  6. l’igiene orale spesso passa in secondo piano;
  7. la nausea e il vomito frequente rende più acida la bocca favorendo l’azione dei batteri della carie;
  8. non tutti gli odontoiatri si fidano a curare le donne in gravidanza.

Quali rischi ci sono per il bambino durante la gravidanza in caso di malattie dei denti?

Studi scientifici hanno dimostrato che le malattie delle gengive e dell’osso aumentano il rischio di parti prematuri e neonati sottopeso.

Quasi 1 parto prematuro su 5 sarebbe correlato alla malattia parodontale (piorrea) in gravidanza.

Non solo, le neo-mamme sono la principale fonte di trasmissione dei batteri della carie nei neonati: la bocca dei bambini nasce senza questi batteri e sono gli scambi di saliva tra mamma e bimbo a trasmetterli. E’ fondamentale quindi che la bocca della mamma sia sana per non “contagiare” quella del bimbo.

Cosa può fare, quindi, la futura mamma per garantire la salute della bocca del suo bimbo?

  1. eseguire i controlli annuali dal dentista di fiducia con regolarità prima di iniziare la gravidanza perché la bocca sia sana, si possano curare in assoluta tranquillità e sicurezza carie e gengiviti;
  2. una visita di controllo all’inizio della gravidanza con l’effettuazione di un test salivare per rilevare lo Streptococcus Mutans, il batterio responsabile della carie della mamma e del futuro bambino: in questo modo, in modo assolutamente sicuro per il bambino, è possibile individuare i pazienti a maggior rischio di carie e metterli in sicurezza;
  3. ablazione del tartaro ogni 4-6 mesi e protocolli di prevenzione alla poltrona quando necessari (eventuali applicazioni di fluoro, soprattutto nel caso di vomito frequente);
  4. visite di controllo al’inizio del 2° e 3° trimestre di gravidanza e 2-3 mesi dopo il parto;
  5. consigli di igiene alimentare per un’alimentazione corretta: una dieta sana e bilanciata, con il giusto contenuto proteico, di calcio, fosforo e vitamine A-C-D rinforzerà i denti che si stanno formando.
  6. istruzione su come spazzolare i denti e quando farlo (dopo ogni assunzione di cibo e/o rigurgito).

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *