10 marzo 2014 5:13 pm • Pubblicato da 1 Commento

Ben-essere e denti bianchi: quando “sbiancare” funziona veramente.

Ben-essere e denti bianchi: quando "sbiancare" funziona veramente.

Air-Flow“Sbiancamento dei denti compreso nella pulizia a 29 euro!”

“Lo sbiancamento di denti insieme alla lampada facciale”
Attenzione a cosa comprate ma, soprattutto, “leggete le etichette” dei prodotti sbiancanti che comprate per capire se realmente funzionaranno!!

Come si possono “sbiancare” i denti?

Lo sbiancamento con il getto di bicarbonato

 

che il dottore o la dottoressa effettuano al termine della seduta di igiene orale in studio dove l’alta pressione rimuove le macchie alimentari (the, caffè, tisane, vino rosso, ecc.) o di fumo: è una rimozione superficiale che non modifica il colore interno del dente. Pertanto non modifica il colore intrinseco del dente e l’effetto “bianco” svanisce in poco tempo a meno di modificare le abitudini alimentari o non fumare.

 

Lo sbiancamento chimico dei denti è un procedimento che “rompe” le particelle colorate al di sotto dello smalto dei denti e le rende trasparenti, così da far sembrare i denti più bianchi.mascherine sbiancanti

Anche tra gli sbiancanti chimici c’è un’enorme differenza in quanto solo quelli che contengono una certa concentrazione di perossido di idrogeno o di carbammide, la sostanza che rompe le particelle colorate, sono realmente efficaci.

I prodotti con una concentrazione di perossido di idrogeno tra 0,1 e 6%  sono prodotti cosmetici (disciplinati dalla Direttiva Europea 2011/84/UE sui “prodotti sbiancanti cosmetici”) e possono essere venduti solo ai dentisti e utilizzati dai laureati in Igiene dentale sotto la supervisione dell’odontoiatra.
I prodotti con una concentrazione superiore al 6% sono dispositivi medici (disciplinati dalla direttiva 93/42 CEE), sono utilizzabili solo da dentisti o igienisti dentali rispettando le indicazioni dell’odontoiatra e sono gli unici realmente efficaci!

“Il trattamento sbiancante deve avvenire sotto la supervisione del professionista dentale, odontoiatra o igienista dentale” e non può essere utilizzato su persone di età inferiore a 18 anni.

Pertanto è stata vietata per legge l’effettuazione della prestazione di sbiancamento nei centri estetici, dal parrucchiere e nelle farmacie.

Per quale motivo? Perché il prodotto agisce penetrando in profondità nel dente e, in presenza di carie che  la persona non sa di avere, può danneggiare il nervo e la vitalità del dente, rendendo necessaria la devitalizzazione (oltre che un potente mal di denti).

Quindi se volete un sorriso bianco rivolgetevi al vostro dentista o chiedete consiglio all’igienista dentale che saprà consigliarvi al meglio dopo aver controllato che i denti siano sani.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *