happy girl with braces brushing her teeth

Indicazioni di ASIO – Associazione Specialisti Italiani in Ortodonzia

Il trattamento ortodontico, come qualsiasi atto medico, presenta alcuni rischi e complicazioni.

Vediamo quali sono i problemi che con più frequenza si verificano dopo che è stato messo l’apparecchio ortodontico.

  1. L’apparecchio crea uno spessore e, soprattutto nei primi giorni di applicazione, la pressione delle guance e delle labbra causa un fastidio più o meno intenso con la comparsa di fiacchette. Queste fiacche creano difficoltà a mangiare e parlare ma scompaiono dopo 5-7 giorni;
  2. Un fastidio più o meno intenso si ha per qualche ora dopo ogni attivazione dell’apparecchio e può durare un paio di giorni;
  3. Non pretendere di mangiare le stesse cose che hai mangiato fino al giorno prima! I denti devono iniziare a mobilizzarsi e questo causa fastidio o dolore mangiando alcuni cibi come, per esempio, la pizza, un panino, la carne. Abituati a mangiare cibi morbidi a partire dal giorno stesso che hai messo l’apparecchio e aumenta progressivamente la consistenza e la durezza di ciò che mangi. Nel giro di qualche mese mangerai le stesse cose che hai sempre mangiato;
  4. Alcuni alimenti non devono essere mangiati: cicche e caramelle appiccicose (Mou) perché si attaccano all’apparecchio e sono difficili da togliere; torrone, bastoncini di liquirizia e altri alimenti duri perché possono staccare l’apparecchio. Per lo stesso motivo non devi masticare i tappini delle biro o le matite;
  5. Le allergie ai materiali utilizzati, (resine e nichel) sono molto rare: se sono presenti possono costringere all’interruzione del trattamento o al cambiamento dei materiali utilizzati;
  6. Chiama subito lo studio se una parte dell’apparecchio si rompe o si muove perché i denti non si spostano come dovrebbero e si possono ferire le guance;
  7. Se si crea una fiacca prendi un pezzettino di cera ortodontica (te la daremo noi o la puoi trovare in farmacia) e applicala sull’apparecchio in corrispondenza di dove ti fa male. Chiama lo studio se il problema non passa entro 2-3 giorni;
  8. Durante i primi 2-3 mesi , quelli durante i quali i denti si spostano maggiormente, ogni tanto il filo dell’apparecchio sporge in fondo pungendo la guancia. Chiama lo studio per venire a regolarlo e, se capita la sera o il fine settimana, metti un pezzo di cera ortodontica;
  9. Se si stacca un bracket (cos’è un bracket) non preoccuparti perché, a parte muoversi lungo il filo, non c’è rischio che tu lo possa ingerire. Chiama comunque subito lo studio per venire a rifissarlo. Se proprio vuoi stare tranquillo o ti dà fastidio il fatto che si muove, prendi un pezzo di filo interdentale e legalo al bracket vicino;
  10. Se si stacca l’ultimo bracket avrai sicuramente fastidio perché il filo ortodontico non rimane stabile. Se capita la sera o il fine settimana, prendi un tronchesino per le unghie e taglia la parte di filo che si muove;
  11. È estremamente raro che una banda (cos’è una banda) o un espansero del palato si stacchi: se capita quando lo studio è chiuso non preoccuparti basta non mangiare cibi appiccicosi ma devi chiamare subito lo studio per venire a ricementare l’apparecchio;
  12. Gli apparecchi ortodontici non cariano i denti né infiammano le gengive! Creano un ingombro che accumula una maggiore quantità di placca batterica: se i denti non sono puliti bene le gengive si gonfiano e sanguinano, lo smalto perde la sua durezza (si decalcifica lasciando una macchia bianca) e in alcuni casi il dente si carie;
  13. Per lo stesso motivo è bene non esagerare con cibi che contengono molto zucchero;
  14. Chiama lo studio se compare un dolore o rumore all’articolazione tempora-mandibolare (l’articolazione della bocca).

“Scegli bene la terapia ortodontica. L’apparecchio ortodontico, come un diamante, è per sempre!”